Segnali nel Vento

 Segnali nel Vento

Ricostruzione storica del primo collegamento transoceanico eseguito da Guglielmo Marconi grazie ad un… aquilone.

Ferrara, Parco Bassani, 25-28 Aprile 2013

 SCARICA PDF "ANTENNE E AQUILONI"

 

PRESENTAZIONE PROGETTO
Ricostruzione dello storico esperimento di Guglielmo Marconi risalente al 1901 in cui venne effettuato il primo collegamento radio transatlantico. Una delle due antenne utilizzate (quella della stazione ricevente situata a St. John di Terranova, Canada) era costituita da un filo sollevato da un AQUILONE.

Centododici anni dopo, nella cornice della manifestazione internazionale VULANDRA, un gruppo di Radioamatori appartenenti all’ARI (Associazione Radioamatori Italiani) tenterà di collegare, usando lo stesso tipo di antenna, altri Radioamatori nei luoghi dello storico esperimento (Cornovaglia e Terranova) e altre località di interesse Marconiano.

Mr. Kemp, assistente di Marconi, con il cervo volante usato a St. John

ATTIVITÁ CORRELATE
La postazione Radioamatoriale mobile, organicamente inserita nell’area interessata dal Festival Vulandra, sarà costituita da una roulotte che fungerà da punto operativo e, adiacente ad essa, uno spazio di circa 30m2 protetto da gazebo. In quest’area, aperta al pubblico, verrà approntata la postazione radio dalla quale si tenterà l’esperimento (una prima stazione radio sarà già attiva dentro la roulotte).
Accanto ad essa, una esposizione di repliche di strumentazioni dell’epoca e diversi stand-up con informazioni in italiano e in inglese sull’esperimento originale e quello odierno guideranno il visitatore nella scoperta dell’Evento (questo materiale proviene dalla Fondazione Marconi e da collezioni private).
Sarà presente uno schermo 32’ per la proiezione di filmati sulla figura di Marconi (nato proprio il 25 Aprile!), informazioni di supporto provenienti direttamente da Internet per illustrare le operazioni in corso e quali collegamenti la stazione radio sperimentale sta effettuando.
Disponibile un mini-shop di libri e gadget sull’argomento, forniti dalla Fondazione Marconi. Ai visitatori sarà offerta una scheda riassuntiva bilingue dell’evento.
Ogni Radioamatore nel mondo che effettuerà un collegamento radio con l’evento, riceverà una cartolina commemorativa stampata e spedita a cura dell’organizzazione. Si prevede di effettuare diverse centinaia di contatti radio giornalieri, per un totale stimato di 2000 nei 4 giorni della manifestazioni, presumibilmente il 50% con radioamatori italiani e il 30% europei.

CHI SONO I RADIOAMATORI, COS’É L’ARI
I Radioamatori sono radiotecnici dilettanti che, a scopo di autoistruzione e senza nessun tipo di lucro, effettuano collegamenti con altri Radioamatori in tutto il pianeta. Tutti i Radioamatori del mondo (circa tre milioni) sono titolari di una patente ottenuta dietro il superamento di un esame di Stato e hanno autorizzazione Governativa ad operare. L’ARI è l’Associazione dei Radioamatori Italiani. Nata nel 1927 è stata la prima Associazione Italiana ed è tuttora la più rappresentativa con circa 13000 iscritti sui 30000 Radioamatori italiani.

LA FONDAZIONE GUGLIELMO MARCONI
Gestisce la villa e il famoso Museo Marconi. Ha sede a Pontecchio Marconi (BO). La Fondazione ha concesso il proprio Patrocinio all’evento, fornendo la massima collaborazione e classificandolo tra le attività legate alle celebrazioni Marconiane che si terranno in contemporanea presso la Sede della Fondazione. www.fgm.it

VULANDRA
Oramai alla 34A edizione, è diventata la manifestazione di riferimento a livello italiano ed europeo per gli appassionati dell’AQUILONISMO. A Ferrara notoriamente segna l’inizio della bella stagione, e i Patrocini di Regione, Provincia e Comune più altri numerosi Enti stanno a testimoniare l’interesse sempre maggiore che suscita nella Comunità cittadina. L’organizzazione fornisce annualmente i dati postevento: nel 2012 si sono registrate cinquantamila presenze distribuite nei giorni di attività. Notevole l’afflusso di appassionati da altri paesi europei, particolarmente tedeschi.
Immagini dell’evento e i rapporti a consuntivo degli organizzatori sono disponibili su www.vulandra.it

 

 

 

IL PROGETTO “SEGNALI NEL VENTO” nasce da un’idea del Radioamatore Aquilonista Carlo PAVARANI di Parma, in collaborazione con le Sezioni ARI di FIDENZA e FERRARA e con il PATROCINIO DELLA FONDAZIONE MARCONI.

Per informazioni: ARI FERRARA - Dario GROSSI - 348 220 2008 - E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.   

 VAI A SCHEDA PARTNER